stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Duplice omicidio a Palermo, tacciono i figli e la sorella di Adele Velardo
FALSOMIELE

Duplice omicidio a Palermo, tacciono i figli e la sorella di Adele Velardo

Giuseppe Vela, Vincenzo Bontà, Palermo, Cronaca
Adele Velardo mentre esce dalla questura

Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere, riconosciuta ai prossimi congiunti dell’imputata, i figli e la sorella di Adele Velardo, sotto processo per il duplice omicidio di Vincenzo Bontà e Giuseppe Vela, assassinati nella borgata palermitana di Falsomiele il 3 marzo 2016.

Il processo è in corso davanti alla prima sezione della Corte d’Assise d’Appello, dopo la assoluzione in primo grado decisa nei confronti della Velardo. Krizia, Luisa e Benedetto Gregoli, figli della donna e di Carlo Gregoli, pure lui coinvolto nel delitto ma suicidatosi in carcere, hanno scelto di non rispondere, così come Margherita Velardo, sorella della imputata.

Il collegio presieduto da Mario Fontana ha deciso di ascoltare il pentito Filippo Salvatore Bisconti, cognato di Bontà, il cui contributo, secondo il PG Maria Grazia Puliatti, potrebbe chiarire la situazione. (AGI)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X