stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, Jaime lascia la terapia intensiva: "Un grande giorno"
PALERMO

Coronavirus, Jaime lascia la terapia intensiva: "Un grande giorno"

coronavirus, Jaime Mba Obono, Palermo, Cronaca
Jesus Jaime Mba Obono con la moglie Chiara Beninati

Vede la luce in fondo al tunnel Jesus Jaime Mba Obono. L'informatico di 49 anni, cittadino italiano, originario della Guinea Equatoriale, colpito a fine aprile nel suo paese dal coronavirus, lascia la terapia intensiva. "Il paziente è migliorato moltissimo, rispetto alle condizioni in cui è arrivato lo scorso 7 maggio quando è stato ricoverato nel nostro reparto. La buona notizia è che è in programma il trasferimento dalla terapia intensiva al reparto malattie infettive", dice il direttore della terapia intensiva dell'ospedale 'Cervello', Baldo Renda.

"Il risultato ottenuto - sottolinea Renda - si deve al lavoro straordinario di tutta l'équipe di medici e infermieri che si sono impegnati in un lavoro che li ripaga di un periodo veramente difficile". Jesus Jaime Mba Obono era stato prelevato lo scorso 6 maggio dall'ospedale di Malabo con un volo dell'Aeronautica militare, grazie alla Farnesina e al ministero della Difesa, e poi ricoverato in gravi condizioni.

"Siamo felicissimi tutti, sono molto emozionata - dice la moglie Chiara Beninati - sarà un giorno particolare. Intanto, sono già andata a comprare pigiami, biancheria intima, pantofole, il suo deodorante e il suo dentifricio preferiti. E' un grande giorno e siamo tutti in grande attesa. Domenica - aggiunge - ho preparato una torta di mele per il personale e dopo aver consultato i medici, a Jaime ne è stata concessa una fetta per premiare questa sua grande forza di volontà", conclude la moglie.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X