stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Doping e palestre nel Palermitano, trovati 14000 farmaci: si indaga sui fornitori
L'INCHIESTA

Doping e palestre nel Palermitano, trovati 14000 farmaci: si indaga sui fornitori

doping, Palermo, Cronaca

Altro che farmacie abusive. I carabinieri del Nas nel giro di 48 ore hanno trovato interi depositi. C'erano 13.700 medicinali per cani e cavalli, fiale e pillole di ormoni della crescita, steroidi, anabolizzanti di ogni specie, con i quali poteva drogarsi un piccolo esercito.

Quello dei body building, pronti ad iniettarsi qualsiasi schifezza pur di vincere una competizione. O magari «semplici» tipi da spiaggia, con il culto dei muscoli gonfiati, i classici fruitori del «doping estetico», fenomeno scriteriato e pericolosissimo per la salute eppure in crescita esponenziale.

Secondo quanto scritto sul Giornale di Sicilia, in un articolo firmato da Leopoldo Gargano, i prodotti sono stati sequestrati dai militari che hanno condotto le perquisizioni subito dopo i 4 arresti eseguiti lo scorso mercoledì e adesso le indagini puntano a rivelare complicità ancora coperte. Quelle nell'ambiente dei depositi farmaceutici e perfino di medici e sanitari. Quattro giorni fa sono finiti agli arresti domiciliari Cesare Monte, Gaspare Aiello, Filippo Masucci e Francesco Di Rosalia. Questi ultimi due, spiegano gli investigatori, avrebbero custodito poco meno della metà dei prodotti sequestrati. Filippo Masucci gestisce un negozio di integratori alimentari in via Zappalà e in passato era già stato coinvolto in un'indagine antidoping.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X