stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca La sparatoria allo Zen di Palermo, un testimone: "Lite dopo le molestie alla moglie"
DA GDS IN EDICOLA

La sparatoria allo Zen di Palermo, un testimone: "Lite dopo le molestie alla moglie"

sparatoria, Palermo, Cronaca
Gaetano Giampino

A scatenare la lite sfociata in una sparatoria allo Zen di Palermo, avvenuta due settimane fa, non sarebbero stati né il mancato diritto di precedenza né i semplici insulti, ma vere e proprie "molestie" nei confronti di una donna. Secondo un testimone, Salvatore Maranzano, l'uomo ferito a colpi di pistola avrebbe toccato le parti intime della moglie di Gaetano Giampino, arrestato poche ore dopo dalla squadra mobile per tentato omicidio.

Una telecamera avrebbe peraltro perfettamente ripreso la colluttazione tra i due uomini, davanti a un negozio di detersivi, confermando il racconto dell'indagato, che - sin dall'interrogatorio di garanzia - ha riferito di aver preso l'arma per difendersi da una precedente aggressione.

Tutti i dettagli in un articolo di Sandra Figliuolo sul Giornale di Sicilia. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X