stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Isola ecologica di Cefalù senza autorizzazioni, denunciato il sindaco
AREA SEQUESTRATA

Isola ecologica di Cefalù senza autorizzazioni, denunciato il sindaco

di

Un'isola ecologia priva di autorizzazioni regolari è stata sequestrata a Cefalù, il rappresentante legale della società è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria e il sindaco della cittadina normanna denunciato alla procura della repubblica di Termini Imerese.

L'operazione è stata portata avanti dalla guardia di finanza, insieme al personale dell’Arpa e della Polizia Provinciale Ambiente della Città Metropolitana di Palermo.

L'isola ecologica si trova in contrada Caldura, vicino al centro abitato e ad una scuola per l’infanzia. I militari, durante i controlli, hanno richiesto alla società preposta alla gestione dei rifiuti il decreto di autorizzazione rilasciato dalla Regione che però era scaduto e non era stato neanche presentato la richiesta di rinnovo al competente Dipartimento Regionale dell’Acqua e dei Rifiuti, in osservanza a quanto prescritto dal Testo Unico sulle norme ambientali.

I finanzieri hanno così deciso di sequestrare l’intera area di circa 2000 mq e i rifiuti, pericolosi e non, depositati. Il rappresentante legale della società è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria in ordine al reato ambientale constatato e da successive verifiche sui registri di carico e scarico rifiuti è stato deferito alla Procura della Repubblica di Termini Imerese anche il sindaco Rosario Lapunzina per gli stessi reati, previsti dal D.Lgs 152/2006 art. 256 comma 1 (per aver effettuato stoccaggio di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi in mancanza della prescritta autorizzazione).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X