stampa
Dimensione testo
L'EMERGENZA

Caos rifiuti a Palermo, nuovo stop ai camion da Bellolampo

Ci risiamo: i camion carichi della spazzatura proveniente da Bellolampo sono stati di nuovo respinti ieri sera e non hanno potuto scaricare nelle discariche catanesi. Il motivo? La presenza di rifiuti organici superiori al 20%, una percentuale che gli impianti non possono accettare. E così anche questo weekend  a Palermo si profila il rischio di una nuova emergenza.

Si dice "indignato e arrabbiato" l'assessore comunale di Palermo, Giusto Catania perché i gestori degli impianti non avrebbero rispettato gli accordi. "Puntuale come un orologio svizzero, il venerdì sera, arriva la comunicazione dai gestori delle discariche private che i rifiuti di Palermo non sono conformi, mettendo in crisi la città e Bellolampo nel fine settimana. Ho già rappresentato all'assessore regionale, Alberto Pierobon, e al direttore generale del dipartimento regionale, Salvatore Cocina, che quello che sta accadendo è molto grave e si stanno disattendendo gli accordi raggiunti al tavolo della Regione. Non si possono fare le analisi, senza contraddittorio, e dare i risultati dopo due giorni. È evidente che c’è un disegno perverso contro il sistema pubblico e lo rappresenteremo lunedì alla Prefetta di Palermo che ha convocato una riunione".

Dopo lo stop dei giorni scorsi ai Tir provenienti da Bellolampo, in un tavolo d'urgenza convocato alla Regione, si era arrivati a un accordo che prevede l'impiego degli agenti di polizia provinciale di Palermo per controllare i camion in uscita da Bellolampo. Allo stesso modo, quelli di Siracusa e Catania verificheranno i Tir nel momento dell’ingresso nelle discariche di Sicula e Oikos. Così due giorni fa i primi carichi erano partiti per l'impianto di Lentini, arrivando a destinazione. Ieri invece il nuovo stop di Oikos, gestore delle discariche catanesi.

Il prefetto di Palermo ha convocato per  lunedì una riunione urgente in prefettura.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X