stampa
Dimensione testo
"NEW CONNECTION"

Palermo, la merce della mafia imposta a bar e lidi

mafia palermo, passo di rigano, Tommaso Inzerillo, Palermo, Cronaca
Tommaso Inzerillo

I prodotti della mafia imposti a bar e lidi. Le regole di cosa nostra, poche e "semplici" si ripetono uguali in ogni mandamento. Anche gli "scappati", gli Inzerillo che stavano cercando di rimporre la loro egemonia a Passo di Ragano, azzerare ogni forma di concorrenza per fare soldi era fondamentale.

Come riporta un articolo di Sandra Figliuolo sul Giornale di Sicilia di oggi, gli Inzerillo avrebbero imposto soprattutto mozzarelle e caffè. Prodotti trattati da un'azienda che è stata sequestrata, la «Sicily in Food», e riconducibile secondo gli inquirenti a Tommaso Inzerillo. È un altro degli scenari che emerge dall'operazione «New Connection» che mercoledì scorso ha portato all'arresto di 19 persone e decapitato il clan di Passo di Rigano oltre ad avere scoperto un asse fra la mafia palermitana e quella della Gambino Family Crime di New York.

A testimoniare le modalità di gestione degli affari del clan diverse intecettazioni. Di queste alcuni estratti significativi sono pubblicati sul Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X