stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Slitta il rientro della salma di Lo Porto: si aspetta il nulla osta da Roma
PALERMO

Slitta il rientro della salma di Lo Porto: si aspetta il nulla osta da Roma

PALERMO. Non c'è ancora il nulla osta della  Procura di Roma per il trasferimento a Palermo della salma di  Giovanni Lo Porto, cooperante palermitano rimasto ucciso in un  raid americano al confine tra Pakistan ed Afghanistan, nel  gennaio scorso, e per celebrare dunque le esequie.

 Sembrerebbe escluso che i funerali laici di Lo Porto possano  essere officiati in settimana, contrariamente a quanto emerso la  scorsa settimana, quando le spoglie del cooperante sono  rientrate in Italia per essere restituite alla famiglia, che ha  sempre rivendicato il diritto a riavere il corpo di Giovanni  insieme a una tomba su cui piangerlo.    Per celebrare i funerali laici, che si svolgeranno in uno  spazio pubblico a Palermo, il comune si farà carico delle spese  per il trasferimento della salma da Roma. L'amministrazione,  poi, con un'ordinanza speciale, autorizzerà la sepoltura di Lo  Porto nel cimitero dei Rotoli.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X