DITELO A RGS

Movida a Palermo, saracinesche abbassate per 12 locali

di
È il bilancio dei controlli eseguiti dai vigili urbani nel centro storico negli ultimi tre mesi. Sono 89 le multe ai titolari di pub

PALERMO. Mancanza di autorizzazioni per la somministrazione di alimenti e bevande, condizioni igienico-sanitarie pessime e abusivismo commerciale. Sono alcuni dei motivi che hanno portato alla chiusura, da marzo e fino ai primi di maggio, di 12 locali della movida palermitana. La polizia municipale ieri mattina, durante la trasmissione radiotelevisiva «Ditelo a Rgs», ha fornito i dati relativi ai controlli svolti, in concomitanza con l’entrata in vigore dell’ordinanza sindacale che scadrà il 30 giugno.

Ammontano ad 89 le sanzioni elevate ai titolari dei pub. Di queste, solo 49 sono state stilate per occupazione abusiva del suolo pubblico. Per mancanza di autorizzazione relativa alla somministrazione di alimenti e bevande sono stati multati 15 locali. Sono 16 quelli sanzionati poiché non possedevano la Dia sanitaria, cioè la denuncia di inizio attività; 9, invece, quelli sprovvisti della Scia, segnalazione certificata che permette a un commerciante di poter aprire, modificare o chiudere un negozio. Ma nonostante i controlli e le sanzioni, continuano i disagi di chi vive nelle zone in cui tutte le sere si svolge la movida.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X