stampa
Dimensione testo
PARLA IL FRATELLO

Manifestazione in memoria di Lo Porto a Palermo: "Vogliamo la salma"

PALERMO. Vogliamo la salma di Giancarlo».  È tornato a ribadirlo anche oggi Giuseppe Lo Porto, uno dei  fratelli del cooperante palermitano rimasto ucciso a gennaio  scorso in un raid americano al confine tra Pakistan e  Afghanistan. Giuseppe si trova davanti alla sede della  Prefettura di Palermo, dove è in corso una manifestazione  silenziosa in ricordo del fratello.     Intanto, il Comune, insieme all'ufficio regionale scolastico,  ha deciso di intitolare a Lo Porto il plesso dell'istituto  comprensivo Sandro Pertini che ospita la scuola dell'infanzia e  si trova nel quartiere Brancaccio.

Lo ha reso noto l'assessore  comunale alla Scuola Barbara Evola, anche lei davanti alla  prefettura - insieme al sindaco Leoluca Orlando e ad altri  componenti della giunta - dove è stato osservato un minuto di  silenzio. La manifestazione, «Un fiore per Giovanni», è stata  organizzata dagli amici del cooperante ucciso, i quali hanno  piantato un albero in suo ricordo sul marciapiede di via Cavour  e riposto mazzi di fiori. «Da oggi - ha detto un'amica di Lo  Porto, Valeria De Marco - quest'albero porterà il nome di  Giovanni». All'iniziativa ha aderito anche la Cgil.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X