stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Caso Lo Porto, Orlando a Renzi: "Riportiamo la salma in Italia"
IL COOPERANTE UCCISO

Caso Lo Porto, Orlando a Renzi: "Riportiamo la salma in Italia"

Il primo cittadino ha ribadito la necessità di istituire una commissione di inchiesta sulla vicenda e preannunciato una lettera al premier Matteo Renzi, per chiedere che il governo si attivi affinchè venga riportata in Italia e restituita ai familiari la salma del giovane cooperante.

PALERMO.  Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando che ieri sera è andato a trovare i familiari di Giovanni Lo Porto, il cooperante ucciso in un raid americano al confine tra Pakistan e Afghanistan, ha ribadito la necessità di
istituire una commissione di inchiesta sulla vicenda e preannunciato una lettera al premier Matteo Renzi, per chiedere che il governo si attivi affinchè venga riportata in Italia e restituita ai familiari la salma del giovane cooperante.

I familiari, nel lungo colloquio col Leoluca Orlando, hanno manifestato la grande sofferenza per il fatto di non poter neanche dare un sepoltura al loro caro. Orlando ha anche annunciato una lettera ai presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Pietro Grasso, per chiedere al Parlamento di istituire una commissione parlamentare d'inchiesta che possa fare chiarezza sulle dinamiche del rapimento e della morte di Lo Porto. «La scelta di istituire una commissione d'inchiesta - dice Orlando - può essere un modo per restituire centralità al Parlamento e per confermare condanna di quanto accaduto e
solidarietà alla famiglia, accertando una verità che deve essere conosciuta dal Paese».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X