IL CASO

Scontro con i sindacati, a Palermo si rischia una Pasqua tra i rifiuti

di
La raccolta procede a rilento a causa delle assemblee dei lavoratori

PALERMO. Rischia di essere una Pasqua tra i rifiuti a Palermo. I turisti in arrivo rischiano infatti di trovare i cassonetti pieni di rifiuti con la spazzatura per strada come in piena emergenza. I quartieri periferici sono già invasi dalla spazzatura, come Brancaccio, Falsomiele e Mondello. Anche nel centro storico e nella zona di via Oreto a causa delle assemblee dei lavoratori la raccolta procede a rilento. L'amministrazione comunale guidata da Leoluca Orlando e il presidente della Rap Sergio Marino stanno predisponendo un piano di emergenza per tornare presto alla normalità. Anche se i giorni di protesta degli operai indetti dai sindacati Fp Cgil Fit Cisl Uiltrasporti, Fiadel, Ugl e Filas, termineranno giovedì e ancora spazzatura resterà per strada.

“Stiamo lavorando per tornare alla normalità e ripulire la città per accogliere i turisti. Per la pulizia della città utilizzeremo i privati con alcuni noleggi a caldo, solo per qualche giorno il tempo necessario per rendere accogliente la città ai turisti che arriveranno a Palermo per Pasqua – dice Sergio Marino – E' già previsto un piano per recuperare l'arretrato. Speravano che i lavoratori capissero la difficoltà dell'azienda e convocassero le assemblee dopo Pasqua. Così non è stato”. Mentre il sindaco Leoluca Orlando minaccia di andare a denunciare gli operai in procura e sostiene che il clima e cambiato, i sindacati rivendicano il loro diritto a lavorare in condizioni dignitose.

“Contestiamo l’assoluta chiusura dell’ingegnere Sergio Marino. Dall’azienda arrivato solo contestazioni ai lavoratori. Mille in questo periodo. Nessuna risposta solo provvedimenti disciplinari. Vorremmo fare un giro con il sindaco Leoluca Orlando nelle nostre sedi di lavoro – dice Dionisio Giordano della Fit Cisl – Piove dai tetti. I mezzi sono vecchi. Le spazzatrici che dovevano arrivare sei mesi fa solo ora è stato pubblicato il bando. In alcuni sedi manca l’acqua per lavarci. Non c’è sicurezza. Poi dopo questo giro accompagniamo il sindaco in Procura”. Intanto riprendono a bruciare i rifiuti in città. I vigili del fuoco sono intervenuti in via Ximenes al Borgo Vecchio, in via Errante nella zona di via Oreto, nel lungomare Cristoforo Colombo all'Addaura.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X