stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Verso Frosinone-Palermo, rientra Bettella. I ciociari avanti in classifica, non hanno mai pareggiato
SERIE B

Verso Frosinone-Palermo, rientra Bettella. I ciociari avanti in classifica, non hanno mai pareggiato

di
palermo calcio, Palermo, Calcio
Davide Bettella, pronto al rientro

Iniziato il countdown verso Frosinone-Palermo, in programma sabato pomeriggio alle ore 14 allo stadio Stirpe. Comincia la settimana di avvicinamento ad una delle gare più attese e più sentite dalla tifoseria rosanero. Vecchi rancori, una ferita ancora aperta, rendono la partita di particolare interesse per il popolo rosanero che si sta attrezzando per raggiungere Frosinone e sostenere la squadra di Corini nella sesta giornata di campionato.

Corini potrà contare sul rientro di Bettella, che dovrà sudarsi la maglia dopo la buona prova di Marconi, avvalorata anche dalla statistica: in coppia con Nedelcearu il Palermo non ha mai perso. Ancora fuori Broh, Accardi e Devetak.

Il ruolino di marcia del Frosinone

Di fronte ci sarà un Frosinone reduce dalla sconfitta di Cittadella ma che, raccontano le cronache, in casa sa farsi rispettare. Dei 9 punti in classifica, sei sono stati conquistati allo Stirpe battendo il Como e la capolista Brescia. Poi vittoria esterna a Modena per una squadra che al momento non ha mai pareggiato: o vince o perde. In panchina una vecchia conoscenza rosanero ma anche una persona amata e stimata come Fabio Grosso. L’incrocio fra i due amici ed ex compagni nel Palermo di Zamparini, Corini-Grosso, è un motivo di interesse in più in una gara già delicata in partenza.

Una gara sentita perché l'ultima sfida, quella di 4 anni fa, viene considerata come il punto di partenza delle disavventure del Palermo che fu. La mancata promozione in A, che con gli introiti televisivi avrebbe risollevato le finanze del club di Zamparini, fu l’inizio della fine per un club in grosse difficoltà e gravata dai debiti, che durante la stagione successiva, in B, passò di mano in mano fino alla mancata iscrizione e poi al fallimento. A distanza di 4 anni è ancora vivo il ricordo di quella finale playoff persa tra le polemiche con un rigore negato e i palloni lanciati in campo dalla panchina ciociara.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X