stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Palermo, media punti e differenza reti: ecco perché Baldini ha fatto meglio di Filippi
TECNICI A CONFRONTO

Palermo, media punti e differenza reti: ecco perché Baldini ha fatto meglio di Filippi

di
palermo calcio, Palermo, Calcio
Silvio Baldini e Giacomo Filippi, i due tecnici che quest'anno hanno allenato il Palermo

Un finale di stagione importante (quello 2020/21) aveva consentito a Giacomo Filippi di ottenere la riconferma alla guida della panchina rosanero. Una panchina calda e delicata perché di una squadra con ambizioni di vertice. E Filippi, in un modo o nell’altro, ha cercato di tenere in alto il Palermo e, seppur con un andamento altalenante, la squadra è sempre rimasta nelle zone di vertice della classifica.

Le prestazioni però non convincevano, spesso i risultati non erano frutto di giocate o schemi interessanti ma iniziative di singoli o episodi sporadici. Insomma la società non era contenta ed il suo malcontento è esploso dopo la sconfitta di Latina contro una compagine che navigava anonimamente nei bassifondi della classifica.
Poi il cambio con l’arrivo, un po’ a sorpresa di Silvio Baldini. Animato da grandi propositi e voglioso di lasciare il segno nella storia del Palermo. All’inizio anche il mister toscano non ha raccolto punti o prestazioni particolari. Per qualche settimana e dopo qualche debacle, si è anche pensato che il cambio fosse stato inutile.

Ma il tempo ha dato ragione a Baldini e piano piano la squadra ha cominciato a seguirlo, a capirlo. A trovare equilibrio, compattezza e sicurezza nei propri mezzi. Baldini ha capito che non poteva cambiare formazione ogni settimana ed ha puntato, per fortuna, su un determinato gruppo di giocatori, cambiandone 1 o 2 a seconda delle esigenze dettate da squalifiche o infortuni. Ma nulla di più. Ed i numeri adesso danno ragione al tecnico toscano che ha chiuso alla grande la stagione regolare, con l’etichetta di squadra più in forma di questi playoff che si apprestano a cominciare. Adesso, dopo diverse partite e con numeri alla mano si può affermare che sì, Baldini ha fatto meglio di Filippi e certe cifre farebbero anche pensare che se il tecnico fosse arrivato prima il Palermo avrebbe potuto conquistare quantomeno la seconda posizione.

Questi i numeri a suffragio di questa tesi: con Filippi il Palermo ha giocato 19 partite, conquistato 33 punti (media 1,74 ), fatto 25 gol e subiti 14. In totale ha collezionato 9 vittorie, 6 pareggi e 4 sconfitte. Con Baldini i rosa hanno giocato 17 partite, conquistato 33 punti (media 1,94 ), fatto 39 gol e subiti 19. In totale hanno collezionato 9 vittorie, 6 pareggi e 2 sconfitte.
Se, ragionando esclusivamente in via ipotetica, Baldini avesse diretto tutte le gare dei rosanero, con 1,94 punti/gara in 36 incontri avrebbe totalizzato 70 punti, cioè un bottino che avrebbe collocato il Palermo alle spalle del Bari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X