stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Verso Palermo-Acr Messina, Baldini: "Vinciamo il derby e lo dedichiamo a Zamparini"
SERIE C

Verso Palermo-Acr Messina, Baldini: "Vinciamo il derby e lo dedichiamo a Zamparini"

Acr Messina, palermo calcio, Ezio Raciti, Maurizio Zamparini, Silvio Baldini, Palermo, Calcio
Silvio Baldini

Il Palermo torna in campo domani (mercoledì 2 febbraio) alle 18 allo stadio "Barbera" nel recupero di campionato contro l'Acr Messina. I rosanero, reduci dalla vittoria casalinga di domenica scorsa contro il Monterosi, vanno a caccia del bis per proseguire il buon rendimento dall'inizio dell'anno  (4 punti in due partite). In classifica De Rose e compagni sono a 37 punti, al fianco della Virtus Francavilla, a due lunghezze dal secondo posto occupato dal terzetto composto da Turris, Avellino e Monopoli. Il Bari capolista guarda tutte dall'alto dei 48 punti fin qui conquistati. Il club messinese nel turno precedente ha pareggiato 1-1 in casa col Picerno e occupa la diciassettesima posizione con 18 punti.

Baldini: "Zamparini fa parte della storia del Palermo"

Nel giorno della triste notizia per la morte dell'ex patron Maurizio Zamparini, Silvio Baldini, già sulla panchina  rosanero quando lo stesso imprenditore friulano aveva le redini della società di viale del Fante, si è accodato ai numerorissimi messaggi di cordoglio. “Zamparini fa parte della storia del Palermo - ha detto Baldini - , alla città ha fatto conoscere il calcio vero, quello che conta. Quando una persona va via dispiace, noi cercheremo di mandargli un messaggio vincendo la prossima partita e dedicandogli la vittoria. Da presidente mi ha ferito molto - ha aggiunto l'allenatore toscano ricordando la sua prima esperienza a Palermo con Zamparini presidente - , ma non vuol dire nulla, sono un cristiano e l’ho sempre perdonato, certe ferite si rimarginano con il tempo. Lui è stato il presidente che mi ha fatto conoscere Palermo. Domani i giocatori scenderanno in campo con il lutto al braccio".

L'allenatore rosanero: "Giocare al massimo contro tutti"

Alla vigilia del turno infrasettimanale Baldini fa il punto sul gruppo da opporre ai giallorossi di Ezio Raciti.  "Dobbiamo giocare al massimo contro tutti, non ci interessa chi incontriamo. Dobbiamo essere sereni e fiduciosi. Per la gara contro il Messina voglio più incisività in fase offensiva e vedere più palle-gol. Contro il Monterosi abbiamo avuto occasioni nel secondo tempo, clamorose come quelle di Valente e Soleri. Si deve giocare così sin dal primo tempo. Proveremo alcune cose in allenamento ed alla fine avremo le idee più chiare. Silipo? Si deve mettere in testa che è un giocatore talentuoso che ha delle giocate importanti ma deve far crescere questa 'fame'. Quando si allena mi deve dimostrare questa intensità. Un giocatore che ha sicuramente grosse possibilità di giocare titolare".

Doda e Buttaro si contendono una maglia in difesa

Sul fronte formazione, salvo cambiamenti dell'ultim'ora, tra i pali giocherà Pelagotti. Ballottaggio a destra nella linea difensiva a quattro: Doda e Buttaro si contendono una maglia con Accardi che dovrebbe partire dalla panchina. Al centro agiranno Lancini e Marconi e sulla sinistra Giron. A centrocampo non ci sono dubbi sull'impiego di Damiani (a segno col Monterosi) al fianco di capitan De Rose. Alle spalle della punta avanzata Brunori agiranno Felici (al posto di Floriano), Luperini (o Soleri) e Valente.

L'allenatore dell'Acr Messina: "A Palermo per fare risultato"

"Il tempo è poco per preparare una gara così importante. La squadra è stata potenziata, abbiamo cercato profili che avessero esperienza oltre che qualità - ha detto l'allenatore dell'Acr Messina, Ezio Raciti, alla vigilia della sfida di Palermo - . Abbiamo completato la rosa e affronteremo gli avversari con più 'armi'. Abbiamo una stuttura che va definita e plasmata. Purtroppo nelle settimane precedenti, anche se lo avessi voluto non avrei potuto cambiare modulo. Oggi con la rosa che abbiamo a disposizione possiamo farlo e da qui a poco lo faremo, forse già a Palermo. Che avversario mi aspetto? Il Palermo è una squadra costruita per fare un campionato importante, adesso hanno potenziato la rosa, hanno cambiato allenatore, hanno un modo molto propositivo di stare in campo. Andremo lì a giocarcela perchè se rimaniamo ad aspettare rischiamo molto di più. Dobbiamo spostare il baricentro in avanti e magari riusciremo ad avere piu chance di fare risultato, che è il nostro obiettivo. Le gare poi sono aperte a qualsiasi risultato, dipende dall'approccio e da tante cose. Speriamo che tutte le situazioni siano a nostro favore". Un pensiero per la morte di Zamparini. "Persona di sport, ha dato tanto alla nostra Sicilia. Ha scelto di lavorare a Palermo e lo ha fatto anche molto bene. Un pezzo importante della storia del calcio siciliano".

Le probabili formazioni

PALERMO (4-2-3-1): Pelagotti; Doda (Buttaro), Lancini, Marconi, Giron; De Rose, Damiani; Felici, Luperini, Valente (Soleri); Brunori. Allenatore: Baldini.

ACR MESSINA (3-5-2): Lewandowski; Fantoni, Celic, Carillo; Rondinella, Rizzo, Damian, Fazzi, Simonetti; Adorante, Balde. Allenatore: Raciti.

Arbitro: Pascarella di Nocera Inferiore.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X