stampa
Dimensione testo
PENALIZZAZIONE EVITATA

Il Palermo ha pagato gli stipendi di gennaio: "Assicurati da Zamparini"

"La mensilità di gennaio è già stata pagata nella giornata di ieri mediante l'incasso di crediti commerciali. Il saldo verrà pagato nella giornata di lunedì mediante l'incasso di parte del residuo credito ex Alyssa. Non c'è pertanto nessun pericolo di penalizzazione". Così l'amministratore delegato del Palermo Daniela De Angeli all'Ansa ha annunciato il pagamento di parte delle spettanze che il club di viale del Fante deve saldare entro lunedì per scongiurare la penalizzazione in classifica.

"Siamo naturalmente molto soddisfatti - continua De Angeli - della sentenza emessa oggi dalla Cassazione, ciò ci permetterà di guardare al futuro con più tranquillità anche e soprattutto in vista della cessione della società. Ci sono diverse trattative in corso che, grazie al pagamento degli stipendi, continueremo a coltivare con più tranquillità sempre tenendo presente che il nostro principale obiettivo è il traghettamento di questa società in porti più sicuri nel più breve tempo possibile".

«Maurizio Zamparini, per il tramite dei suoi legali, comunica di attendere fiducioso notizie positive sulle trattative in corso, gestite da Daniela De Angeli e Rino Foschi». Lo annuncia una nota inviata dallo staff degli avvocati dell’ex presidente del Palermo Maurizio Zamparini tutt'ora agli arresti domiciliari nell’ambito delle indagini sulla gestione della società rosanero.

«L'unico interesse perseguito in questo momento - prosegue la nota - è quello del salvataggio della squadra. In tale contesto ogni iniziativa necessaria, in chiave di garanzia, dell’ operazione da parte della famiglia Zamparini, funzionale a favorire il buon esito della cessione, sarà tempestivamente valutata. In tale ottica e con questo spirito la famiglia Zamparini ha messo a disposizione le garanzie per ottenere a favore del Palermo un bonifico di 2,8 milioni di euro, con il quale saranno onorate le scadenze di lunedì 18. Il definitivo trasferimento delle quote sociali farà, inoltre, auspicabilmente cessare il residuo presupposto del mantenimento della misura cautelare nei confronti di Maurizio Zamparini, già oggi del tutto estraneo alla gestione dell’U.S. Città di Palermo».

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X