stampa
Dimensione testo
LA NOTA

Palermo calcio, Orlando: "L'accordo sia segnale di una svolta"

"La soluzione individuata per salvare il Palermo da una grave penalizzazione spero che sia segnale e fautrice di una vera svolta. Confermo l’importanza e la disponibilità per una collaborazione con FGCI e Lega Calcio per superare confusione e incertezze sulla proprietà". Lo scrive stamattina sui social networks Leoluca Orlando commentando l'accordo raggiunto ieri notte fra la società di viale del Fante e la famiglia Mirri.

Già in passato il primo cittadino era intervenuto chiedendo un incontro agli inglesi e successivamente, quando si ventilava il passaggio alla De Angeli e a Foschi, aveva fatto sapere di essere in costante contatto con i vertici della Federazione italiana gioco calcio e della Lega di serie B. IL 14 febbraio aveva anche avuto un colloquio con il presidente della Lega di B, Mauro Balata.

L'ultimo appello, in ordine di tempo, lo aveva lanciato qualche giorno fa ricordando uno dei periodi più bui per il Palermo calcio.  "A suscitare ancora più preoccupazione - aveva detto il sindaco - è il fatto che mentre la squadra continua a giocare un campionato di ottimo livello, senza aver perso il sostegno dei tifosi tornati numerosi al Barbera, le vicende societarie rischiano di vanificare anche i risultati sportivi".

"Perché non si ripeta il disastro del 1986, confermo - ha dichiarato - il massimo sostegno e la massima disponibilità da parte mia e della città di Palermo in piena sintonia e secondo le indicazioni dei vertici degli organismi sportivi".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X