stampa
Dimensione testo
LA CESSIONE

Palermo, i Mirri versano i soldi degli stipendi: penalizzazione scongiurata, accordo confermato

di

Le carte sono state firmate, l'intesa tra Foschi e la famiglia Mirri è cosa fatta. Dopo una giornata di telefonate e incontri saltati, i Mirri hanno deciso di incontrare nuovamente Rino Foschi.

L'intesa è stata trovata, con la conferma che arriva dalle parti in riunione. La conferma arriva dalla stessa società rosanero con un comunicato: "L'U.S. Città di Palermo e la Damir srl annunciano con soddisfazione di aver raggiunto un’intesa grazie alla quale sarà possibile proseguire con rinnovato entusiasmo il cammino verso la promozione. Si apre così, con l’appassionata partecipazione di un imprenditore locale, una nuova fase della storia del Palermo, che ci si ripromette di portare all’altezza della città e della tifoseria.

Il presidente del Palermo, Rino Foschi, ringrazia la famiglia Mirri per lo sforzo e la disponibilità dimostrati in questi giorni, a testimonianza del grande attaccamento ai colori rosanero e alla città di Palermo. Hanno consentito di raggiungere tale importante obiettivo con il loro contributo professionale lo studio legale Mazzarella con l’avvocato Alessandro Maggio, la Capitalink con il dott. Giancarlo Ciacciofera ed il dott. Sandro Rao".

A questo punto, gli imprenditori verseranno 2,8 milioni nelle casse del club in cambio probabilmente della gestione della pubblicità al Barbera per i prossimi 4 anni. Soldi che assieme a quello che rimane nelle casse e ad altri soldi della Lega permetteranno di pagare gli stipendi al fotofinish ed evitare la penalizzazione di quattro punti. Una notizia che è arrivata in serata quando ormai il peggio era dietro l’angolo.

I Mirri assieme a Foschi hanno siglato il contratto che sancisce l’ingresso degli imprenditori locali nel club di Viale del Fante. Subito partiranno i bonifici che quindi permetteranno di evitare la penalizzazione di -4 in classifica, la paura più grande per il presente rosanero, anche se la partita è ancora lunga, sia per la serie A sia per la definitiva cessione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X