Jajalo, ottimo l'esordio per il nuovo centrocampista del Palermo: non pensavo di poter fare così bene - Video

PALERMO. A Mato Jajalo, nuovo centrocampista del Palermo, è bastata una settimana per ambientarsi. Ottimo il suo esordio contro il Verona. Il croato si propone come una valida alternativa in mezzo al campo. "Ho fatto cinque-sei giorni con la squadra e ho giocato subito - ha spiegato oggi durante la conferenza stampa di presentazione - sono contento. Non pensavo di poter fare così bene. C'erano giocatori infortunati e Rigoni con la febbre e ho avuto quest'occasione. Anche io non sono ancora al 100%, ma mi faccio trovare pronto. A centrocampo ho giocato ovunque, questa da centrale è però la mia posizione". Jajalo ha giocato già in Italia, al Siena nella stagione 2009-2010, ma la sua esperienza più importante l'ha fatta in Bundesliga, con il Colonia, dal 2010 al 2014.

"Conosco Podolski, è bello vedere il Palermo davanti all'Inter - ha detto - Ma soprattutto sono contento di essere in un club del genere. Per quanto riguarda Podolski, penso abbia bisogno di tempo ma è un grande giocatore. Ha giocato nell'Arsenal, un grande club. La Bundesliga, comunque, è diversa, è più divertente. Le partite finiscono 5-5, un calcio più aggressivo e spettacolare". Mentre Jajolo comincia la sua avventura rosanero, al campo d'allenamento di Boccadifalco è il momento dei saluti per Ezequiel Munoz. Il difensore argentino è andato in prestito alla Sampdoria, dopo un lungo tira e molla con la società per il rinnovo del contratto, che il calciatore ha più volte rifiutato. Il giocatore ha salutato i compagni e lo staff prima di partire per Genova. Al termine del prestito alla Samp, a giugno, Munoz sarà svincolato e dovrebbe accasarsi al Milan.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X