Palermo, la Vezzali alla scuola Falcone dello Zen: "I bambini devono crescere sognando"

Una grande festa all’insegna dello sport e del sano divertimento. È “Educhiamoci con la Scherma: Sport è disciplina”, la manifestazione organizzata questa mattina nella scuola Giovanni Falcone, nel quartiere Zen di Palermo.

Conad Sicilia, insieme al Comitato organizzatore del 100° Campionato assoluto italiano di scherma, alla Federazione Italiana di Scherma e all’agenzia di stampa Italpress, ha deciso di regalare un momento di spensieratezza ai bambini della scuola organizzando una grande festa all’insegna dello sport e del sano divertimento. Madrina della manifestazione la campionessa olimpionica Valentina Vezzali, che con selfie,autografi e tanti sorrisi ha trascorso la giornata con i ragazzi e ha poi raccontato, nell’aula magna dell’istituto, la propria esperienza sportiva, focalizzando l’attenzione sui valori della scherma, sul rispetto delle regole e sulla tenacia, elemento necessario per realizzare i propri sogni.

L’Italia è fatta di bambini che hanno i loro sogni – ha detto Valentina Vezzali – ed è giusto che crescano sognando e che tutto sia possibile per realizzarli. Oggi ho cercato di spiegargli che in punta di fioretto tutto si può realizzare se ci si crede e grazie agli insegnanti possono raggiungere gli obiettivi prefissati”.

“Grazie a Conad – ha detto la dirigente Daniela Lo Verde – perché ci siamo sentiti abbracciati. Oggi per noi è una festa, perché questi bambini si sentono pensati e avere una campionessa a casa loro è fondamentale per l’autostima. In più lo sport ci aiuta a motivarli, ad aumentare la frequenza scolastica e soprattutto li educa al rispetto delle regole e della legalità”.

Ad aprile, dopo gli atti vandalici subiti dalla scuola, il Gruppo leader della grande distribuzione in Sicilia aveva partecipato alla gara di solidarietà nei confronti dell’istituto, con un assegno da mille e cinquecento euro.“Siamo persone oltre le cose, un’impresa cooperativa fatta da soci imprenditori fortemente radicati nel territorio e vicini alle esigenze della comunità ed è per questo che abbiamo deciso di andare oltre al mero contributo economico, facendo rete nel territorio con altri importanti partner per portare dentro la scuola un testimonial d’eccezione come Valentina Vezzali e infondere a tutti i bambini, un messaggio di grande positività e fiducia nel futuro”spiega Vittorio Troia, direttore generale ConadSicilia.

A livello nazionale Conad sostiene la scuola su più fronti: attraverso la distribuzione di attrezzature informatiche; la promozione di progetti per la diffusione della lettura, della scrittura e del lavoro di squadra e scontistiche sull’acquisto dei libri di testo. Nel 2018 Conad ha investito 3 milioni di euro per l’acquisto di oltre 25 mila attrezzature scolastiche distribuite in tutta Italia.

“Questo quartiere – ha detto a margine Roberto Lagalla, assessore regionale alla Pubblica Istruzione e Formazione-ha più che mai bisogno della scuola come luogo di educazione sociale ed è necessario che si crei ancora più attenzione verso queste aree a maggiore disagio economico e sociale e noi lo stiamo facendo con un protocollo di intesa con il Ministero dell’Istruzione che ci farà sperimentare in 15 scuole, tra cui questa, il modello del tempo pieno per limitare la dispersione scolastica. Con iniziative come questa – conclude Lagalla– il sistema pubblico/privato diventa un volano per la solidarietà e la concreta realizzazione delle attività”.

L’iniziativa di questa mattina nasce dal desiderio di testimoniare come, dalla sinergia di più forze della comunità, si possano realizzare iniziative concrete di supporto alla scuola ma soprattutto alla crescita degli studenti e grazie al grande lavoro di squadra di Conad con la Federazione Italiana di Scherma, i bambini dello Zen hanno potuto conoscere uno sport come la scherma fatto di impegno, sacrificio e rispetto delle regole come strumento di educazione alla vita.

La giornata è terminata con delle lezioni pratiche di scherma che la campionessa ha regalato ai ragazzi della scuola Falcone e con una merenda offerta da Conad.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X