stampa
Dimensione testo

Politica

Home Video Politica Palermo, la Lega protesta davanti al ponte Oreto: "Troppe infrastrutture a rischio"

Palermo, la Lega protesta davanti al ponte Oreto: "Troppe infrastrutture a rischio"

Manifestazione di protesta della Lega Palermo in mattinata davanti al ponte Oreto, recentemente oggetto di limitazioni al traffico anche pedonale. L'iniziativa è stata organizzata dalla coordinatrice provinciale della Lega giovani, Elisabetta Luparello, in collaborazione con il gruppo consiliare di palazzo delle Aquile.

"Siamo stanchi di vivere in una città dove su 5 ponti che attraversano il fiume Oreto, ben 4 hanno problemi di staticità: dal ponte Oreto, al Corleone, al ponte di mare - dice il capogruppo della Lega al comune Igor Gelarda -. Sulla sicurezza dei cittadini non si fanno sconti. Siamo esasperati di essere gestiti da un'amministrazione che ancora dopo sei mesi dalla chiusura di viale Regione Siciliana all'altezza di via Principe di Paternò, non ha neanche iniziato i lavori. L'assessore Giusto Catania esca dai palazzi e venga in città a farsi un giro, sono disposto a fargli vedere come è ridotta la città".

"Il ponte Oreto è il simbolo dell'incapacità di questa amministrazione - aggiunge Luparello - . Da anni si sa che ha problemi strutturali ma nulla è stato fatto. Il risultato è che oggi i marciapiedi sono inibiti ai pedoni, costretti a passare su questo pericolosissimo passaggio pedonale. Mentre non abbiamo notizie dell'inizio dei lavori per la sua messa in sicurezza".

Rincara la dose il consigliere di terza circoscrizione Giuseppe Quartararo: "Da oltre un anno la Rap non si occupa più della manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade, nessuno più sistema in città strade e marciapiedi, che sono ridotti a percorsi di guerra, pericolosi per pedoni e automobilisti".

La Lega protesta anche sui trasporti ritenendo insufficienti gli autobus al servizio del territorio. "A seguito dell'ordinanza che inibisce il traffico ai mezzi pesanti - spiegano i rappresentanti della Lega - la zona Oreto bassa è rimasta totalmente priva di mezzi pubblici in quanto i bus, per raggiungere piazza Giulio Cesare, percorrono via Buonriposo e corso dei Mille. È inammissibile che l'amministrazione non abbia soluzioni. E' stata proposta l'istituzione di una navetta e suggerito anche un percorso ideale, ma non c'è stata ancora nessuna risposta", concludono.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X