stampa
Dimensione testo

Politica

Home Video Politica Palermo, primo collegio docenti al Saladino. Catania: "Segnale forte, intendiamo riaprire la scuola"

Palermo, primo collegio docenti al Saladino. Catania: "Segnale forte, intendiamo riaprire la scuola"

Avviene all’esterno dell’Istituto Comprensivo Giuliana Saladino di Palermo il primo collegio dei docenti del nuovo anno accademico. Riunione alla quale non solo hanno partecipato insegnanti e genitori, ma anche il prefetto della città, Giuseppe Forlani, e, naturalmente, il dirigente scolastico e assessore Giusto Catania.

“Oggi volevamo dare un segnale fortissimo al quartiere perché intendiamo riaprire la scuola in presenza. Ogni minuto di chiusura di questa scuola viene regalato a chi combatte contro la legalità e alle istituzioni, quindi noi non possiamo permetterci di rimanere chiusi”, commenta Catania, il quale si racconta fiducioso, poiché la scuola è già nelle condizioni di partire. Delle risorse economiche infatti sono state investite per rendere l’istituto a norma - nel rispetto delle disposizioni anti-covid19 - e per garantire a tutti gli studenti l’accesso alla scuola e i dispositivi di sicurezza. “Abbiamo riorganizzato la scuola con accessi e tempi diversificati”, illustra il dirigente scolastico, “attendiamo sono i banchi e alcuni docenti”.

L’inizio delle attività didattiche è previsto per il 24 settembre, subito dopo il referendum, con importanti novità: “faremo una didattica sempre di più proiettata contro la paura del diverso, verso l’inclusione e l’intercultura”, continua Catania, “riorganizziamo inoltre la modalità di fare scuola: non più lezioni frontali e didattica all’esterno. È una grande opportunità per la scuola italiana e noi la vogliamo cogliere”, conclude.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X