stampa
Dimensione testo

Economia

Home Video Economia La terza giornata di Seacily, ospite d'onore lo skipper Davì: «Migliorare i porti»

La terza giornata di Seacily, ospite d'onore lo skipper Davì: «Migliorare i porti»

Terza giornata del salone nautico Seacily, che nonostante il tempo incerto fa registrare un buon numero di presenze. Ospite d’onore Sergio Davì, skipper professionista e presidente dell’associazione Ciuri ciuri mare, dedita ad avventure estreme in gommone, diporto escursionistico e formazione in ambito nautico.

Esperto di navigazione oceanica, Davì è stato protagonista da tantissime imprese, molte da record, che hanno segnato il mondo della nautica. La prima è un’avventura invernale di 40 giorni e tre mila moglie nautiche, che lo vede protagoniste della traversata Palermo Amsterdam. Solo un tiepido riscaldamento per il resto delle avventure, che lo hanno visto protagonista della Nordkapp Rib mission, da Palermo al Circolo polare artico, nel 2012, e nel 2017 ideando e intraprendendo la Palermo Recife. Ultime avventure la traversata da Palermo a New York e la Palermo Los Angeles: «La passione è il motore di ricerca intorno a tutte le mie missioni, ultima la Palermo Los Angeles quasi 10 mila miglia. Il Seacily è casa nostra, la fiera del nostro territorio e siamo qui oggi per parlare del mare, la nostra passione». Davì ha raccontato alla platea delle sue avventure, rispondendo a domande e curiosità del pubblico.

"La situazione dei porti deve assolutamente migliorare - ha concluso poi Davì - ormai l’esigenza è di avere porti che possano ospitare anche barche da 10-12 metri. Ormai la nautica non è più una nicchia, è un mondo vasto e i porti devono avere attorno strutture e negozi, così da poter offrire week end di shopping ed enogastronomia, questo è il futuro".

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X