stampa
Dimensione testo

Economia

Home Video Economia Trasporto pubblico, a Palermo due abbonamenti integrati per viaggiare su bus, tram e treni

Trasporto pubblico, a Palermo due abbonamenti integrati per viaggiare su bus, tram e treni

Due abbonamenti integrati - mensile e settimanale - per consentire viaggi illimitati su autobus, tram e treni nel circuito urbano della città di Palermo. Frutto della collaborazione tra Regione Siciliana, Comune di Palermo, Amat e Trenitalia, il progetto è stato presentato nella sala Alessi di Palazzo Orleans alla presenza del presidente della Regione, Nello Musumeci; l'assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone; il sindaco di Palermo Roberto Lagalla e il direttore regionale Sicilia di Trenitalia, Vincenzo Pullara.

La Regione consentirà ai fruitori l'accesso agli abbonamenti ad un prezzo ridotto grazie al contributo stanziato del valore complessivo di 344.686 euro. “Era un impegno che il governo aveva preso nei confronti della Sicilia, specificatamente delle tre città metropolitane – spiega l'assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone – A Palermo abbiamo realizzato, già da due anni, il biglietto unico giornaliero in via sperimentale lo abbiamo avviato anche a Messina e nei primi di settembre lo avvieremo anche a Catania per concludere questo circuito virtuoso”.

Invece che 63,50 euro, l'abbonamento mensile costerà 50 euro, mentre quello settimanale - invece di 23,80 € - ne costerà 15. I biglietti saranno in vendita - rispettivamente - dal 6 e dal 27 agosto.

La Sicilia si appresta ad ammodernare, inoltre, la flotta dei treni. Con alle spalle un investimento di circa 165 milioni di euro, potrà quindi presto vantare di essere la Regione con i treni più giovani d'Italia. “Guardiamo avanti con moderato ottimismo – afferma il presidente della Regione, Nello Musumeci – Certo, non basta avere il treno nuovo se si muove su un ferrato che ormai ha fatto il suo corso. Ma l'ammodernamento delle linee ferroviarie dipende dallo Stato. Se cambia il governo e la sensibilità sulla Sicilia riusciremo a rinnovare non solo il sistema ferroviario ma anche quello portuale e aeroportuale”.

Quello dei trasporti rimane un tema importante anche per il capoluogo palermitano che dal settembre 2014 – anno di inizio dei lavori - aspetta il completamento della tratta Giachery-Politeama. “A Palermo urge il completamento dell'anello – conferma il primo cittadino, Roberto Lagalla - La prossima settimana ci vedremo con ferrovie per darne in tempi brevi fruibilità ai cittadini”.

Nel video le interviste a: Marco Falcone, assessore regionale alle Infrastrutture e Roberto Lagalla, sindaco di Palermo.

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X