stampa
Dimensione testo

Economia

Home Video Economia Saldi estivi, le restrizioni e il caldo frenano la partenza a Palermo: commercianti poco fiduciosi

Saldi estivi, le restrizioni e il caldo frenano la partenza a Palermo: commercianti poco fiduciosi

Pronti via, si parte. Se l'anno scorso erano state Abruzzo e Basilicata a fare da aprifila in occasione dei saldi estivi, quest'anno tocca alla Sicilia dare il via alle danze. Saldi che iniziano ufficialmente oggi nell’isola.

Gli sconti interesseranno diversi comparti, abbigliamento e non solo. Potrebbe essere l'occasione giusta per ripartire, dopo un anno così difficile per le attività commerciali, costrette a tenere le serrande abbassate. A Palermo però complice anche il grande caldo, la partenza è con il freno a mano tirato: “Innanzitutto secondo molte associazioni - dice Marco Di Giovanni, commerciante e presidente di Fimo - bisognava iniziare i saldi nel fine settimana. Non siamo molto fiduciosi, bisognerebbe regolamentare il tutto con precisione e il governo nazionale invece non lo ha fatto”.

Anche a Catania le vie principali dello shopping non sono affollatissime. I commercianti sperano nel primo weekend del mese e ovviamente tifano anche per un calo delle temperature che potrebbe invogliare la gente a fare una passeggiata in centro.

I saldi estivi però si dovranno svolgere in un clima di totale sicurezza, per i commercianti così come per i clienti.
Durante lo shopping va quindi mantenuta la distanza di almeno un metro tra i clienti, sia all’interno del negozio che eventualmente nella fila per farvi ingresso. Non mancheranno le soluzioni igienizzanti messe a disposizione dei clienti. Vale ancora l’obbligo di indossare la mascherina all’interno del negozio.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X