stampa
Dimensione testo

Grand Vision chiude negozi in Sicilia, dipendenti al Nord: scoppia la protesta

"Il trasferimento al Nord è una situazione insostenibile per i lavoratori. Speriamo si possa mantenere posto di lavoro qui in Sicilia". Con queste parole una lavoratrice, Germana Socol, commenta la chiusura dei negozi Grand Vision in Sicilia e dunque l'ipotesi trasferimento al Nord per i dipendenti del gruppo.

Le fa eco Mimma Calabrò, segretario regionale Fisascat Cisl, che lancia anche un appello: "La multinazionale Luxottica intervenga per evitare questo ennesimo esodo".

L'azienda leader nel settore dell'ottica in questi giorni ha preannunciato che, il 31 dicembre, chiuderà i punti vendita di Palermo, in via Roma, e Alcamo mentre, il 29 febbraio dell'anno prossimo, sarà la volta di quelli di via Ugo La Malfa a Palermo (ex Città Mercato) e Agrigento.

Ecco che per i 13 lavoratori impiegati nei punti vendita si è prospettata l'ipotesi di un trasferimento al Nord Italia.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X