stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Video Cultura Sicilia Jazz Festival, presentata la seconda edizione: concerti nel nome della pace

Sicilia Jazz Festival, presentata la seconda edizione: concerti nel nome della pace

Il Sicilia Jazz Festival 2022 prende il volo. Dal 24 giugno al 5 luglio i concerti tra big, musicisti residenti, maestri e giovani talenti dei conservatori siciliani.

Il programma della seconda edizione si articola in 12 giorni, con concerti che saranno ospitati in 4 luoghi differenti: Teatro di Verdura, Real Teatro Santa Cecilia, Complesso di Santa Maria dello Spasimo e Palazzo Chiaramonte Steri.

Il Festival è frutto della collaborazione tra l’assessorato regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo, il Comune di Palermo, Università di Palermo, la Fondazione the Brass Group e i conservatori.

Ad intervenire sull’iniziativa l’assessore regionale Manlio Messina: “Ancora una volta il governo Musumeci dà continuità alle attività istituzionali svolte per la promozione e il rafforzamento del brand Sicilia, sostenendo l'organizzazione della seconda edizione del Sicilia Jazz Festival, appuntamento di caratura internazionale per la Sicilia”.

La seconda edizione del Sicilia Jazz Festival ha come filo conduttore messaggi di pace e solidarietà. Tra le novità di quest’anno è la partnership che il Brass Group è riuscita a creare con una delle più importanti orchestre europee, la Concertgebouwn Jazz Orchestra che si esibirà allo Steri il 24 e il 25 giugno con l’artista olandese Trijntje Oosterhuis, i solisti Vito Giordano e Orazio Maugeri con la direzione di Domenico Riina.

Tra i nomi degli artisti internazionali che hanno aderito all’invito a partecipare al Festival in prima assoluta in Sicilia gli Snarky Puppy, la band jazz e fusion di Brooklyn guidata dal bassista, compositore, produttore Michael League  che ha vinto diversi premi tra cui nel 2017 il Grammy Award per Migliore Album Strumentale Contemporaneo e Down Beat li ha considerati la Miglior Band dell’Anno. Altro fiore all’occhiello del Sicilia Jazz Festival è  la cantante jazz statunitense Dianne Reeves, conosciuta tanto per le sue performance live, quanto per i suoi dischi. Insieme con le sue pari Dee Dee Bridgewater, Diana Krall e Cassandra Wilson è considerata una delle più importanti interpreti femminili di jazz del nostro tempo.

Ed ancora altri nomi di spicco che si leggono lungo il cartellone del Festival, Paolo Fresu, Raphael Gualazzi, Sarah Jane Morris, Max Gazzé, New York Voices, Fay Claassen, Tom Seals, Ivan Lins & Jane Monhait, Simona Molinari, Christian McBride che si esibiranno accompagnati dall’Orchestra Jazz Siciliana, protagonista assoluta al Teatro di Verdura, diretta da diversi Maestri tra cui, Gabriele Comeglio, Vito Giordano, Gavino Mele, Antonino Pedone, Domenico Riina, Piero Romano, Giuseppe Vasapolli.

video di Marcella Chirchio 

interviste: Domenico Riina, resident conductor dell'Orchestra jazz siciliana; Vito Giordano, direttore dell'Orchestra jazz siciliana, Marcello Giacone, capo di gabinetto assessorato regionale Spettacolo; Luca Luzzo, direttore artistico Sicilia jazz festival; Arturo Di Vita, fotografo

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X