stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Video Cultura "Sole Luna doc" nel segno delle donne: il Festival torna a Palermo dal 7 al 13 luglio

"Sole Luna doc" nel segno delle donne: il Festival torna a Palermo dal 7 al 13 luglio

Sono le donne, il loro coraggio, la voglia di spendersi per gli altri e di raccontare storie della nostra contemporaneità, il filo conduttore del XIV Sole luna doc film Festival, la rassegna internazionale di cinema documentario organizzata dall'associazione Sole Luna - un ponte tra le culture, che si terrà a Palermo dal 7 al 13 luglio. "Mai come quest'anno - dicono i direttori artistici Chiara Andrich e Andrea Mura - tra i film selezionati e quelli fuori concorso il coraggio delle donne è stato così centrale e, al contempo, mai come in questa edizione abbiamo avuto tante opere realizzate da giovani registe". Un'edizione particolarmente ricca che si aprirà con uno speciale omaggio al regista Bernardo Bertolucci, alla presenza della regista e moglie Clare Peploe, di Jacopo Quadri, editor dei suoi ultimi film e dell'amico scrittore Jon Halliday.

Il programma è stato presentato a Palazzo Branciforte alla presenza del Direttore generale dell'assessorato al Turismo Lucia Di Fatta; di Alessandro Rais, Direttore Sicilia Film Commission; di Adham Darawsha, Assessore alle Culture del Comune di Palermo e del rettore dell'Università di Palermo Fabrizio Micari.

Oltre 50 le proiezioni in programma di cui 24 film in concorso tra lungometraggi e cortometraggi e 20 première a partire dalla rassegna monografica "Freedom Women" del documentarista di guerra Giancarlo Bocchi: sei film che saranno presentati in anteprima assoluta a Palermo e che accendono i riflettori su donne impegnate in vari paesi del mondo dove dittature e guerre infrangono libertà e diritti. Per sette giorni il complesso di Santa Maria dello Spasimo si trasformerà in un'isola del Cinema del reale con quattro sale per la proiezione dei film e dei corti in concorso e delle rassegne fuori concorso.

"Per il pubblico - dice la presidente Lucia Gotti Venturato - è un'occasione preziosa per assistere alle nuove produzioni e conoscere meglio cosa accade nel mondo. Un appuntamento che grazie ai legami creati con altri festival internazionali e al lavoro della Sicilia Film Commission e del Csc di Palermo, di anno in anno rafforza la vocazione naturale di Palermo ad essere Capitale delle Culture e luogo di incontro privilegiato per cinefili e cineasti del cinema del reale". Tre, come ogni anno, le sezioni in concorso: Human Rights che accoglie documentari che raccontano storie di diritti negati, mortificati o conseguiti; The Journey che assume il viaggio come esperienza e metafora della dimensione umana; Short Docs, per film che non superano la durata di 30 minuti e che accendono i riflettori su temi cruciali del presente. (ANSA).

Interviste a Lucia Gotti Venturato, presidente, Chiara Andric, direttrice artistica, Gabriella D'Agostino, direttrice scientifica

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X