Pino Caruso e la sua infanzia a Palermo: "Facevo lo scaricatore ma desideravo fare il prete"

In un'ormai storica intervista andata in onda su Rai Storia, l'attore Pino Caruso viene intervistato da Enrico Maria Salerno, che ripercorre con lui alcuni dei momenti salienti della sua infanzia.

Caruso, giovanissimo ai tempi, racconta con nostalgia e un pizzico di ironia - che lo ha sempre contraddistinto - alcuni dei suoi antichi lavori: "Fino a 23 anni ho fatto diversi mestieri e se non avessi fatto le 5 classi elementari adesso sarei analfabeta - dice Caruso facendo sorridere il pubblico - Ho fatto lo scaricatore di compensati provenienti dalla Russia, ma anche l'apprendista falegname e l'apprendista tipografo. Apprendista sì...anche se non apprendevo nulla".

In seguito capì quale sarebbe stata la sua vocazione: "In realtà volevo fare il giornalista e lo scrittore. Ma poi mi accorsi che volevo fare il prete". E sul suo amore per il dialetto siciliano disse: "Non mi pare esista al mondo un attore comico che non si sia rifatto al dialetto".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X