stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Video Cultura Cultura e nuove tecnologie, il Grand Tour d’Italia di Google fa tappa a Palermo

Cultura e nuove tecnologie, il Grand Tour d’Italia di Google fa tappa a Palermo

PALERMO. Google porta a Palermo il Grand Tour d’Italia, un viaggio tra alcuni dei tesori culturali, dei capolavori e delle tradizioni del nostro Paese che oggi rivivono online attraverso la tecnologia, sulla piattaforma Google Arts & Culture o visitando g.co/grandtour.

Il progetto è realizzato, in Sicilia, in collaborazione con il Teatro Massimo, il Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO che hanno curato i contenuti delle storie e delle mostre digitali e con il supporto della Camera di Commercio e il Comune di Palermo.

La tappa di Palermo è stata inaugurata oggi alla sala Onu del Teatro Massimo, alla presenza di Francesco Giambrone, Sovrintendente del Teatro Massimo di Palermo; Enrico Bellini, Public Policy Manager di Google; Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo; Paolo Petrocelli, Presidente del Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO; Alessandro Albanese, Presidente della Camera di Commercio di Palermo.

Grazie al Grand Tour d’Italia, utenti da ogni parte del mondo possono rivivere tradizioni senza tempo, guardare da vicino capolavori ad altissima risoluzione e scoprire innovazioni, che hanno cambiato per sempre il mondo moderno: 4 città (Venezia, Siena, Roma e Palermo), 10 Cardboard tour, 25 video, 21 Tour con tecnologia Street View, 38 mostre digitali, oltre 1300 tra immagini, fotografie e video per scoprire curiosità, storie legate alla cultura e all'intrattenimento, ma anche alla scienza, allo sviluppo urbano, alla tecnologia e molto altro ancora.

A Palermo, questo viaggio diventa anche un’esperienza reale. Fino a domenica, lo spazio allestito nella Sala Onu del Teatro Massimo, si animerà di installazioni e di tecnologia Google e aprirà le porte gratuitamente ai palermitani per permettere loro di scoprire come queste storie affascinanti prendono vita, celebrando i tesori della città, e molto altro. Tutto questo grazie alle più avanzate tecnologie di Google, da Earth VR fino a Tilt Brush.

Chiunque potrà provare l’emozione di entrare nel Teatro Massimo Vittorio Emanuele di Palermo, il più grande edificio teatrale lirico d'Italia, e uno dei più grandi d'Europa, un tempo frequentato esclusivamente dalla élite della città, e oggi un punto di riferimento aperto a tutti. Qui sarà anche possibile ammirare opere in 3D realizzate con la tecnologia di Google Tilt Brush. Grazie a Google Earth VR, ci sarà poi spazio per approfondire le meraviglie della Cappella Palatina e del Castello della Zisa: costruito dai normanni nel 1164, quest’ultimo vanta un sistema di ventilazione che ha anticipato di otto secoli e mezzo i modelli sostenibili moderni di aria condizionata, grazie a una piscina, una fontana, due camini di ventilazione e dei teli inumiditi. Ma le bellezze architettoniche da apprezzare non si esauriscono qui: sarà infatti possibile esplorare magnifici esempi di architettura arabo-normanna così come le influenze liberty che pervadono la città. Il tutto, senza dimenticare le leccornie dei mercati Palermitani, culla del moderno Street Food, tra usi, costumi e ghiottonerie locali.

Immagini di Marco Gullà

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X