stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Palermo, all'Albergheria arrivano le telecamere contro l'abbandono dei rifiuti

Palermo, all'Albergheria arrivano le telecamere contro l'abbandono dei rifiuti

Installata la prima telecamera di video sorveglianza in piazza Baronio Manfredi, nel quartiere dell’Albergheria, a Palermo. La piazza rappresenta uno dei punti più caldi per gli abbandoni di ingombranti e rifiuti, tanto che la Rap, l’azienda partecipata che si occupa del ritiro della spazzatura, interviene con una media di due volte a settimana solo in questo sito.

E oggi (27 ottobre), quando alle 9 gli operatori hanno montato il cartello di divieto di abbandono di rifiuti e la telecamera, hanno dovuto lavorare tra materiali di risulta, assi di legno e cassonetti colmi di sacchetti della spazzatura, nonostante una squadra di colleghi ieri avesse pulito la piazza. «È assurdo – afferma un residente della zona che preferisce restare anonimo – sono passati ieri sera a pulire. Uno schifo».

Contestualmente, gli operatori appendevano il cartello di avviso della presenza delle telecamere: «È una battaglia iniziata tanti anni fa quando ero consigliere in quella circoscrizione e adesso, finalmente, si vedono i frutti – dichiara Salvo Imperiale, consigliere comunale -. Sono molto soddisfatto perché in questa maniera riusciremo a controllare ancor di più il territorio, evitando che qualcuno getti rifiuti ingombranti e a qualsiasi ora del giorno, creando delle vere discariche. L’istallazione della prima telecamera – conclude - è frutto di una collaborazione costruttiva con il presidente Caruso e l’assessore Mineo, al fine di migliorare la vivibilità nel quartiere».

Il sistema di videosorveglianza ha già portato i suoi frutti. Infatti, le sole telecamere installate in viale Regione Siciliana hanno già fruttato circa 2 milioni di euro per le multe comminate a causa di abbandono di rifiuti. I furbetti sono avvisati.

© Riproduzione riservata

TAG:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X