stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Palermo, protesta davanti al Comune per i liquami a Borgo Vecchio

Palermo, protesta davanti al Comune per i liquami a Borgo Vecchio

Da più di cinque anni, a seguito dei lavori per la realizzazione dell’anello ferroviario di Palermo e a causa dell’inadeguatezza del sistema fognario, Borgo Vecchio è oggetto di quotidiani allagamenti misti di acque di falda, liquami e melma fognaria. Strade impraticabili, lezzi e immondizia ovunque. I residenti temono anche per la stabilità di alcuni edifici.

Esasperati e stanchi, si sono riuniti sotto la sede del Comune per chiedere risposte e soluzioni concrete al problema.

"Siamo qui per conoscere le condizioni del palazzo - spiega un manifestante - ad oggi non è stato fatto nulla, non ci è più stata data nessuna risposta. Siamo padri di famiglia, viviamo con la paura che il palazzo crolli, da un momento all'altro".
"Vergogna" gridano in coro gli altri abitanti di Borgo Vecchio, mentre sorreggono uno striscione con scritto "Basta allagamenti. Non siamo cittadini di serie B".

Anni di richieste, reclami e pericoli in costante aumento. Due mesi fa le prime proteste con blocchi stradali e sit-in. Dopo una serie di assemblee promosse, oltre che dai cittadini stessi, dalla Parrocchia di S. Lucia e dal Centro sociale Anomalia, gli abitanti del Borgo hanno deciso di scendere in piazza dando vita ad una mobilitazione permanente.

Oggi, dopo essersi dati appuntamento nel Borgo, i manifestanti si sono spostati verso piazza Pretoria. Nel corso della protesta, è intervenuto in risposta Diego Bellia, il capo della segreteria del sindaco.
"Chiaramente è una situazione incresciosa - ha affermato Bellia al megafono - L'assessore Prestigiacomo, mi ha detto che ci sono due interventi in atto. Il primo coinvolgerà l'impresa che sta realizzando il collettore fognario subito dopo via Cavour, la stessa impresa potrebbe occuparsi di sollevare le acque e portarle al collettore. Coinvolgendo le ferrovie invece si può risolvere il problema della falda che si interrompe a piazzetta Nascé".

Martedì mattina dunque l'incontro ufficiale tra una delegazione degli abitanti del quartiere e l'assessore comunale ai lavori pubblici, Maria Prestigiacomo per chiarire i dettagli.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X