stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Sigarette di contrabbando, la guardia di finanza: "Danno all'erario e rischi per la salute"

Sigarette di contrabbando, la guardia di finanza: "Danno all'erario e rischi per la salute"

"L'operazione condotta a Marsala, che ha consentito di sequestrare 150 casse di sigarette di contrabbando per un peso di circa 1,5 tonnellate, è stata complessa sia per le condizioni meteorologiche sia per il tentativo di eludere i controlli da parte del natante intercettato che procedeva a grande velocità". A dirlo in questo video è Gianluca Angelini, comandante del nucleo di polizia economico finanziaria della guardia di finanza di Palermo.

Il blitz in mare arriva a conclusione dell'attività di contrasto al contrabbando di sigarette che, come lo stesso Angelini sottolinea produce un danno erariale rilevante. "Si stima che ogni anno le perdite per le casse dello Stato italiano tra Iva e accise si aggirino tra i 700 e gli 800 milioni di euro e siano addirittura circa 10 miliardi a livello dell'Unione Europea".

Ma il comandante del nucleo di polizia economico finanziaria della guardia di finanza di Palermo si sofferma anche su un altro aspetto, quello dei gravi rischi per la salute che arrivano dal consumo di sigarette trafficate illecitamente.

"Le marche sequestrate  - spiega - rientrano, tra le cheap white, cioè sigarette prodotte legalmente in alcuni Paesi dell'Europa dell'Est e del medio Oriente, ma che non sono ammesse alla vendita all'interno dell'Unione europea proprio perché non rispettano gli standard di sicurezza minimi richiesti dalla normativa comunitaria".

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X