stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Fallimento Hessian a Palermo, la guardia di finanza: "Inquinato il tessuto economico della città"

Fallimento Hessian a Palermo, la guardia di finanza: "Inquinato il tessuto economico della città"

"Abbiamo iniziato ad indagare subito dopo la dichiarazione di fallimento d'impresa, perchè ovviamente contrastare i reati fallimentari assume un'importanza centrale per la tutela dei creditori delle società fatte fallire illegalmente, che possono essere soddisfatti solo attraverso l'individuazione dei proventi illeciti oggetto delle distrazioni, e la nostra attività ha portato a questa operazione".

A dirlo è Gianluca Angelini, comandante del nucleo di polizia economico finanziaria di Palermo, a proposito dell'operazione riguardala catena di negozi Hessian, che ha portato a tre arresti.

"Proventi illeciti che spesso vengono poi utilizzati anche per finanziare altre attività commerciali, inquinando il tessuto economico sano e alterando le regole del mercato e della leale concorrenza. Al riguardo, l'impegno della Guardia di Finanza è sempre rivolto alla tutela dell'economia legale, colpendo tutti quei fenomeni che costituiscono ostacolo alla crescita e alla realizzazione di un mercato trasparente e pienamente concorrenziale, a tutela dei cittadini e degli imprenditori onesti e rispettosi delle regole".

© Riproduzione riservata

TAG:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X