stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Reddito di cittadinanza, protestano i beneficiari a Palermo: "Fateci lavorare, non siamo parassiti"

Reddito di cittadinanza, protestano i beneficiari a Palermo: "Fateci lavorare, non siamo parassiti"

Percettori del reddito di cittadinanza ma con tanta voglia di lavorare, come tengono a sottolineare. Siamo a Palermo, in piazza Pretoria davanti alla sede del Comune, e un gruppo di cittadini palermitani che percepiscono il reddito, chiede a gran voce ci poter lavorare tramite il PUC, Progetto Utili alla Collettività.

Un progetto appunto che prevede l'impegno dei beneficiari di reddito di cittadinanza nella manutenzione quotidiana delle aree verdi e nelle scuole. Perché la protesta? La risposta è legata al fatto che tanti comuni siciliani hanno appunto dato il via libera a questo progetto tranne però il comune di Palermo: “E’ assurdo – dicono i manifestanti – Palermo è nel degrado e noi che costeremmo zero euro non veniamo impegnati. Tanti comuni si affidano ai percettori del reddito e invece il comune di Palermo no, tutto assurdo. Vogliamo far passare il messaggio che non siamo dei parassiti. Vogliamo solo lavorare, non chiediamo altro. Noi già facciamo puliamo alcune ville di Palermo e attendiamo che il comune possa darci altri incarichi”.

I percettori del sussidio, intanto, attendono una risposta dal Comune. Nelle scorse settimane anche dalla politica era arrivata la richiesta di avvio dei Puc. Il mese scorso sia il presidente della VI commissione consiliare Leonardo Canto che il consigliere del Movimento 5 Stelle, Antonino Randazzo avevano sollecitato la giunta e in particolare l'assessore alle Attività Sociali, Cinzia Mantegna, che aveva dato disponibilità ad avviare al più presto i progetti.

Nel video le dichiarazioni di Carmelo Federico e Emanuele Martelli.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X