stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Ranucci a Palermo: "Serve più tutela per la libertà di stampa"

Ranucci a Palermo: "Serve più tutela per la libertà di stampa"

“Fa piacere che il Nobel sia stato riconosciuto a dei giornalisti”, commenta il vicedirettore di Rai 3, Sigfrido Ranucci, sabato a Palermo per ritirare il premio al coraggio intitolato a Emanuela Loi. “Fa piacere - continua il conduttore di Report - perché sancisce l'importanza del ruolo della stampa libera, a garanzia del funzionamento della macchina democratica del Paese”.

Ma la legge italiana tutela a dovere il lavoro giornalistico? “No – risponde Ranucci – c'è una legge che giace da due anni nel nostro Parlamento, al Senato, la legge sulle liti temerarie, una legge fondamentale per continuare ad esercitare la libertà di stampa nel libero pensiero”.

Sul futuro del giornalismo d'inchiesta, afferma: “Spero che di giornalisti d'inchiesta ce ne siano sempre di più. C'è bisogno di un'informazione vera, di un presidio di libertà di stampa e autorevolezza sul web”. Proprio sul web, che definisce un “bibliotecario ubriaco”, si interroga: “Chi è che ci garantisce che una notizia sia vera?

“Il web alla fine è il mondo da cui si attinge di più, la gente oggi si forma attraverso il web - conclude - C'è bisogno di gente che certifichi che una notizia sia vera”.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X