stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Palermo, rabbia e lacrime per l'addio a Ghendy: ritirata la patente all'uomo che l'ha investita

Palermo, rabbia e lacrime per l'addio a Ghendy: ritirata la patente all'uomo che l'ha investita

Lacrime, commozione e tanta gente nell'oratorio della parrocchia di Santa Teresa. L'addio a Gandolfa Ilarda, catechista di 44 anni da tutti chiamata Ghendy, morta investita da una Ford Mondeo in via Duca della Verdura all’angolo con via Libertà, si porta dietro rabbia e dolore.

Questa mattina si sono svolti i funerali nella sua parrocchia dove, quella dove prestava servizio (un momento della cerimonia nel video di Virginia Cataldi). I ragazzi la adoravano, li preparava per le cresime e le comunioni, col suo sorriso lasciava il segno.

Intanto, come si legge sul Giornale di Sicilia in edicola, è indagato per omicidio stradale l’uomo di 71 anni che lunedì mattina ha investito la donna. Le prime risposte sono arrivate dalle immagini di videosorveglianza della zona, con le telecamere che hanno ripreso la tragedia. All’autista, che si è fermato dopo l'incidente, è stata anche ritirata la patente in attesa di altri sviluppi dell’inchiesta e potrebbe significare che la dinamica dell’incidente ha portato gli investigatori a valutare pesanti indizi di colpevolezza nei suoi confronti. Tra le  ipotesi c'è che non abbia rispettato il semaforo rosso.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X