stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Nuovi posti letto in terapia intensiva, al via i lavori al Policlinico di Palermo

Nuovi posti letto in terapia intensiva, al via i lavori al Policlinico di Palermo

"Per fortuna abbiamo ripreso, riaprendo il cantiere, un'opera che era rimasta bloccata e che sarebbe diventata una delle tante incompiute. Stiamo impegnando 4 milioni e 200 mila euro circa, poi c'è un altro blocco di lavori. Sono interventi essenziali per dotare il Policlinico di Palermo di nuovi posti letto in terapia intensiva e della riqualificazione del blocco di chirurgia d'urgenza. Tutte opere necessarie alla città di Palermo e non solo".

Lo ha detto il presidente della Regione Nello Musumeci, commentando il via ai lavori del polo dell'emergenza nel Policlinico 'Paolo Giaccone' di Palermo.

"Ci siamo dati appuntamento al 30 giugno con il rettore Micari per l'inaugurazione - ha sottolineato Musumeci -. Il cantiere nel frattempo va avanti velocemente e questo vale anche per gli altri 22 interventi nelle altre strutture dell'Isola".

Tra i presenti anche il direttore della terapia intensiva e rianimazione del policlinico Antronello Giarratano.

"Finalmente - ha sottolineato il commissario straordinario del Policlinico Alessandro Caltagirone - riusciamo ad avviare il completamento del blocco dell'emergenza che da anni era una storica incompiuta. E' un intervento strutturale significativo sotto più punti di vista, in linea con la visione e gli obiettivi che ci siamo posti per dare alla nostra struttura un nuovo assetto logistico, più funzionale soprattutto per i saranno ridotti gli spostamenti di ambulanze tra le strutture dell'area dell'emergenza".

"L'avvio di questi lavori è un ulteriore e importantissimo passo in avanti per il nostro policlinico - ha detto il rettore dell'Università di Palermo Fabrizio Micari -. Viene confermata la forte dinamica di crescita e di accelerazione che stiamo mettendo in atto; negli ultimi mesi si è verificato un vero e proprio cambio di marcia".

Il video di Marco Gullà.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X