stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Diritto alla salute, sit-in a Palermo: "Basta pazienti costretti a partire per curarsi"

Diritto alla salute, sit-in a Palermo: "Basta pazienti costretti a partire per curarsi"

In piazza Verdi a Palermo una giornata dedicata al diritto alla salute. Ad organizzarla il Comitato spontaneo regionale per le malattie rare neurologiche e neurochirurgiche e l'associazione movimento per la Salute dei Giovani, con il patrocinio del Comune.

L'obiettivo principale è quello di far luce sulla sofferenza delle persone malate, dei bambini spesso costretti a spostarsi dalla Sicilia per ricevere cure adeguate:

"La salute è un diritto, non un rovescio", è infatti lo slogan che associa i pazienti alle palline da tennis, rimbalzati da un ospedale all'altro e da una città all'altra. Al microfono si alternano dunque presidenti di associazioni, persone comuni che raccontano la propria esperienza.

"In un momento difficile come questo, in cui tutti abbiamo problemi di salute, in particolare i più piccoli, le nostre associazioni si pongono come entità vive - dice poi Fabrizio Artale, presidente dell'associazione Movimento per la salute dei Giovani - che possono aiutare, dare conforto e sostegno. Oggi è una giornata di aggregazione per la cittadinanza, per chi soffre. Siamo qui per dire che noi ci siamo".

In piazza presente anche Teniamoci per mano Onlus, l'associazione di clown-terapia che, come ricorda Rosario Cirrincione, suo responsabile palermitano:"Ha la mission di portare un sorriso. Dove ci chiamano noi andiamo, e oggi più che mai ce n'è bisogno".

© Riproduzione riservata

TAG:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X