stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Il commiato del questore Cortese: "A Palermo ho vissuto la parte migliore della mia vita"

Il commiato del questore Cortese: "A Palermo ho vissuto la parte migliore della mia vita"

Il questore Renato Cortese lascia Palermo. Dopo la condanna a cinque anni di carcere e all'interdizione perpetua dai pubblici uffici per il sequestro e l'estradizione di Alma Shalabayeva, è stato destinato ad un altro incarico.

Prima di lasciare la città ha scritto una lettera carica di emozioni, così come il suo discorso di commiato alla Caserma Lungaro di Palermo.

"In questi giorni sto vivendo un affetto straordinario - dice il questore Cortese -. Volevo ringraziarvi per questo. Sono stati anni bellissimi".

"Essere il capo dei poliziotti di Palermo, da questore, è stato un grande dono - precisa -". E ancora: "Considero la mia vita svolta a Palermo come la parte migliore della mia vita".

Il questore conclude il suo discorso, dopo i ringraziamenti, con una citazione di Winston Churchill sul coraggio di andare avanti e una di Corrado Alvaro sulla speranza per il futuro.

Ieri sera il sindaco, Leoluca Orlando, ha incontrato a Palazzo delle Aquile Cortese in visita di commiato.

Video di Marco Gullà

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X