stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Coronavirus, al via i test per il personale delle scuole di Palermo per superare i ritardi

Coronavirus, al via i test per il personale delle scuole di Palermo per superare i ritardi

Il 14 apriranno ufficialmente i battenti le scuole ma docenti e personale scolastico non hanno ancora effettuato i test sierologici.

Un ritardo netto che ha indotto l’Asp di Palermo a correre ai ripari organizzando, per effettuare i test sierologici, due camper dedicati che si recheranno davanti agli istituti scolastici più grandi del capoluogo siciliano.

In due giorni infatti, nella città di Palermo, sono pervenute soltanto 500 richieste di accesso al test, un numero troppo esiguo. E così, l’Asp ha deciso di venire incontro a docenti, personale Ata e segretari delle scuole.
L’Asp assicura che spera di poter coprire tutti i test entro l’inizio della ripresa scolastica.

Sono 235 i test sierologici rapidi effettuati oggi a bordo degli ambulatori mobili dell’Asp di Palermo: rispettivamente 115 al Liceo Classico Garibaldi e 120 all’Istituto Professionale Pietro Piazza. Domani (giovedì 3 settembre) i camper, con a bordo medici ed infermieri, saranno dalle ore 9 alle 16 al Liceo Scientifico Cannizzaro ed all’Istituto Comprensivo statale Giovanni Falcone, mentre venerdì 4 settembre all’Istituto Comprensivo Perez-Calcutta ed all’Istituto Tecnico Economico per il Turismo Marco Polo.

Lo screening itinerante è rivolto esclusivamente al personale docente ed ATA delle scuole dove si recano le strutture mobili dell’Asp. L’adesione è su base volontaria: basterà presentarsi muniti di un documento di riconoscimento e compilare un modulo per il consenso informato.

L’attività a bordo dei camper è stata realizzata a supporto di un’organizzazione che mantiene la sua centralità nei Medici di Medicina Generale che aderiscono allo screening e nelle strutture aziendali dell’Asp.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X