stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Corruzione nella discarica di Bellolampo, Orlando: "La Rap faccia pulizia al suo interno"

Corruzione nella discarica di Bellolampo, Orlando: "La Rap faccia pulizia al suo interno"

"Io ho il dovere di sollecitare Rap nella pulizia della città, Rap ha il dovere di fare pulizia all’interno della Rap". Ha detto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, a Palazzo delle Aquile, commentando gli arresti per corruzione in cui è coinvolto un dipendente della Rap, azienda partecipata del Comune che si occupa della raccolta dei rifiuti.

"La cricca dei rifiuti è una delle più diffuse in Sicilia - ha aggiunto -. Quello che è accaduto in queste ore  è la conferma di quello che noi sospettavamo e denunciavamo da tempo: cioè la presenza anomala di privati come Eco Ambiente nella discarica di Bellolampo dove è stata collocata per volontà della Regione su nostra opposizione. L’abbiamo cacciata, ma nonostante questo a distanza di tempo il Dipartimento Rifiuti ci ha detto che quando ne avevano bisogno potevamo averla a disposizione. Ce li siamo ritrovati messi a disposizione da parte del Dipartimento regionale dei rifiuti. Nessuno rimarrà a Bellolampo, dai dirigenti ai dipendenti, adesso sì che possiamo avviare la rotazione. Abbiamo aspettato oggi la buona notizia dell’arresto, permettetemelo di dirlo, ma quando ci sono i farabutti meglio arrestarli che lasciarli liberi. Se sono corrotti bisogna colpirli".

"L'illegalità in Sicilia è dettata dalla presenza di un’imprenditoria corrotta che ha fatto del sistema rifiuti uno stato di calamità istituzionale", ha detto poi Orlando aggiungendo che "io l’ho denunciato a tutti e alle Commissioni Antimafia. Se non si ha un’impiantistica pubblica, regaleremo la Sicilia nelle mani di personaggi farabutti come Catanzaro e soci.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X