stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Cimiteri riaperti a Palermo, l'assessore: "Situazione sotto controllo"

Cimiteri riaperti a Palermo, l'assessore: "Situazione sotto controllo"

"La situazione è stata sotto controllo". È quanto ha dichiarato l'assessore ai cimiteri, Roberto D'Agostino presente questa mattina davanti al cimitero dopo la riapertura a seguito del lockdown.

Oggi la gente si è presentata agli ingressi dopo aver effettuato nella giornata di ieri la prenotazione. In ogni fascia oraria è consentito un massimo di 150 utenti al Cimitero dei Rotoli, 40 utenti al Cimitero Santa Maria di Gesù, 40 utenti al Cimitero Cappuccini. I visitatori devono utilizzare adeguate protezioni delle vie respiratorie. L’ingresso alle auto per soggetti in possesso di tagliando disabili e consentito, per ciascuna fascia oraria, a 10 auto per il cimitero Rotoli, 5 auto per il cimitero Santa Maria di Gesù.

Al cimitero Cappuccini non entrano auto. Ogni prenotazione può essere effettuata per un massimo di 4 componenti; in ogni caso non si può superare il limite sopra indicato per ciascuna struttura. Nella prenotazione deve essere indicato se si tratta di soggetto che ha diritto ad entrare con il proprio mezzo al cimitero. Al fine di assicurare adeguate misure organizzative, viene disposto, inoltre, che: la struttura comunale del Coime, ove necessario, in raccordo con il Cantiere Comunale, ha posizionato un numero adeguato di transenne all’esterno dei cimiteri al fine di consentire, all’occorrenza, un appropriato percorso obbligato per i visitatori mantenendo una adeguata distanza interpersonale; i portieri assegnati all’ingresso, verificano l’esistenza della prenotazione da remoto con gli elenchi forniti da Sispi; ai medesimi portieri deve essere indicato un recapito telefonico per segnalare emergenze, assembramenti e/o comportamenti non consoni alla mitigazione del rischio di contagio.

Le foto della Fase 2 a Palermo: più gente per strada, primi ingressi in giardini e cimiteri

Diverse decine di persone si sono presentate alle 7 per fare visita ai loro defunti anche se non erano iscritte negli elenchi predisposti dagli uffici comunali per contingentare gli accessi. Hanno approfittato dell’apertura del portone utilizzato dai dipendenti per entrare nell’area cimiteriale, cogliendo di sorpresa il personale che è stato sopraffatto dalla calca. L’assessore ai servizi cimiteriali Roberto D’Agostino spiega che dopo l’intervento della polizia e dei vigili urbani la situazione si è normalizzata.  «Ci sono state persone che si sono presentati prima dell’orario di apertura alle 8 - conferma l’assessore -. Inizialmente c'è stata qualche difficoltà ma poi grazie all’intervento delle forze dell’ordine tutto è rientrato, vedremo se sarà necessario apportare qualche correttivo».

Intervista all'assessore ai cimiteri, Roberto D'Agostino

Video di Marcella Chirchio

© Riproduzione riservata

TAG:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X