stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Coronavirus, palermitani in coda in farmacie e supermercati: "Rispettiamo le regole ma ora capiamo il pericolo"

Coronavirus, palermitani in coda in farmacie e supermercati: "Rispettiamo le regole ma ora capiamo il pericolo"

Dopo le parole del premier di ieri sera sull'emergenza Coronavirus, e misure ancora più stringenti, a Palermo si corre ai ripari cercando di fare provviste.

Un atteggiamento di generale preoccupazione ma che i palermitani stanno cercando di affrontare con relativa tranquillità. Lunghe file ai supermercati ma niente caos.

Solo stanotte, davanti al supermercato della centrale via Libertà aperto 24 ore, si è registrato l'assalto di centinaia di persone per l'acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità. Pian piano la situazione è comunque tornata alla normalità.

La gente sta facendo la spesa, qualche coda si registra davanti all'ingresso di banche e farmacie ma tutto si svolge con calma e nel rispetto delle indicazioni circa la distanza da mantenere.

"Sono preoccupato - ha spiegato un palermitano - sono qui per fare provviste. Non tante perchè non ne ho la possibilità. Quello che posso prendere, prendo. Le cose fondamentali".

E ancora: "Siamo stati al mercato di Ballarò e abbiamo fatto una spesa un po' più abbondante. Inevitabile farsi condizionare dall'atteggiamento comune". Una signora ha invece detto: "Di solito sono ottimista però adesso mi rendo conto che il pericolo c'è. Rimarremo a casa, per quanto possibile anche perchè ho un nipotino da accudire".

Le interviste in questo video di Marco Gullà.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X