stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Mafia a Belmonte, le intercettazioni svelano chi era Tumminia: "Comanda lui"

Mafia a Belmonte, le intercettazioni svelano chi era Tumminia: "Comanda lui"

"Ora... in questo minuto comanda Salvatore Tumminia. E lo so perché mio fratello ha avuto bisogno di lui e gli hanno detto tu devi cercare a Salvatore". A dirlo è uno degli intercettati durante l'operazione dei carabinieri contro il clan mafioso di Belmonte Mezzagno, che ha portato all'arresto di  Salvatore Tumminia, ritenuto il nuovo capo mandamento, finito di nuovo in cella.

Tumminia avrebbe preso il posto di Salvatore Sciarabba e Filippo Bisconti, entrambi arrestati nel dicembre 2018. Bisconti adesso collabora con la giustizia.

Tumminia era da poco tornato in libertà, dopo essere stato condannato per associazione mafiosa nell’operazione Perseo dicembre 2008. Secondo gli investigatori avrebbe assunto il controllo della cosca gestendo il settore delle estorsioni e infiltrandosi nelle istituzioni della città.

Come si intuisce dalle intercettazioni, a lui si rivolgeva buona parte del paese per chiedere qualsiasi tipo di favore.

© Riproduzione riservata

TAG:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X