stampa
Dimensione testo

Blutec, Nobile (Fim Cisl) e Comella (Uilm): "I cinesi sono sempre disposti ad acquisire l'azienda?"

I sindacati all’Assemblea regionale siciliana. Si sono presentati intorno alle 12,30 per incontrare sul caso Blutec il vice presidente dell’Ars, Giancarlo Cancelleri, leader siciliano del M5s, con l’obiettivo di sollecitare un incontro immediato al Mise con il ministro Luigi Di Maio. Sul tavolo l’urgenza di un nuovo piano di rilancio e la massa in sicurezza dei dipendenti e dell’indotto.

"Siamo qui anche per difendere la posizione di una sessantina di lavoratori dell’indotto ex Fiat, che ora lavorano in Blutec, ma per un tecnicismo resteranno fuori dall’erogazione della cassa integrazione, chiediamo oggi per loro una norma ad hoc", spiega Antonio Nobile della Fim Cisl di Palermo, a margine dell’incontro.

Gli intervistati: Antonio Nobile (Fim Cisl) e Vincenzo Comella (Uilm)

Video Marco Gullà

 

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X