stampa
Dimensione testo

Giustizia tributaria, è Palermo la città con più cause pendenti in Italia

Palermo è la città con più cause pendenti in Italia nella giustizia tributaria. Alla commissione Tributaria Regionale di Palermo, al 30 settembre 2018, si contano 42.821 cause, con un aumento del 5,62% rispetto al 2017.

È questo uno dei dati che emerso oggi pomeriggio, nel corso dell’Open day dedicato alla giustizia tributaria e organizzato dall’Uncat, l’Unione nazionale delle camere degli avvocati tributaristi. Avvocati riuniti nell’aula Borsellino del Dems.

In primo piano anche la riforma fiscale ma soprattutto la presentazione della quinta edizione del corso di alta specializzazione di formazione specialistica per mettere in campo giudici tributari e professionisti sempre più specializzati e formati, a tutela dei diritti dei contribuenti.

“L’Uncat per sua missione è da sempre impegnata per garantire un equo sistema tributario che garantisca i diritti dei contribuenti – spiega Angelo Cuva, docente di Diritto Tributario all’Università di Palermo, codirettore della scuola Uncat di Palermo. Siamo giunti in un particolare e delicato momento del nostro ordinamento in cui la riforma della giustizia tributaria appare urgentissima ed indifferibile. Il sistema della giustizia tributaria, che come emerge dai dati emersi dalla inaugurazione dell’anno giudiziario, gestisce più di 30 miliardi di contenzioso, va immediatamente riformato nell’ambito processuale e in quello sostanziale. Per questo l’Uncat ha presentato in questi giorni un articolato progetto di riforma della Giustizia tributaria che si aggiunge ad altri progetti depositati di recente in Parlamento. È necessario che tale riforma venga legislativamente realizzata in tempi brevissimi.

Nel video Angelo Cuva, docente di Diritto Tributario all'Università di Palermo, e Salvatore Forastieri, garante dei diritti del contribuente

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X