stampa
Dimensione testo

Uwe va via dalla Vucciria e da Palermo, l'artista ha lasciato Palazzo Mazzarino

PALERMO. Dopo 19 anni in città, Uwe Jaentsch va via dalla Vucciria. Il tanto discusso artista austriaco, fautore dell’arte negli spazi pubblici, insieme con la compagna Costanza Lanza di Scalea, questa mattina hanno lasciato Palazzo Mazzarino dopo lo sgombero notificato per "occupazione abusiva" dai proprietari.

Come annunciato dallo stesso artista, le rose della famosa stanza della compensazione sono state oscurate dalla vernice nera. Uwe ha incontrato giornalisti e sostenitori prima di lasciare il palazzo. Una lettera-appello al sindaco Leoluca Orlando è stata pubblicata da Andrea Bartoli, fondatore del Farm Cultural Park di Favara. "Spero che la sua sensibilità possa evitare alla città di Palermo di commettere uno storico grave atto di irriconoscenza e di mancanza di rispetto nei confronti di due suoi cittadini “speciali”, una coppia di artisti, Uwe e Costanza, che in regime di sussidiarietà, per quasi vent’anni hanno lavorato a Palermo e per Palermo", scrive.

" Una piazza- afferma il consigliere del Movimento cinque stelle, Igor Gelarda, che oggi era presente alla conferenza stampa di Uwe nella sua casa della Vucciria - che negli ultimi 50 anni è stato l'esempio perfetto del totale abbandono della città delle Amministrazioni comunali che si sono succedute, incapaci di progettare qualcosa di concreto e bello per la città.
La culla del degrado cittadino e anche di episodi violenti, nel recente passato, che Uwe ha cercato in qualche modo di rianimare".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X