stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Raid contro migranti a Palermo, il capo della Mobile: "Aggressione senza motivo"

Raid contro migranti a Palermo, il capo della Mobile: "Aggressione senza motivo"

PALERMO. "Un'aggressione senza movente razziale": è quanto ha precisato il questore di Palermo, Guido Longo, nel corso di una conferenza stampa in seguito all'arresto di Emanuele Rubino, 28 anni, che è stato fermato con l'accusa di tentativo d'omicidio nel corso della sparatoria di sabato pomeriggio in pieno centro a Palermo. Longo ha sottolineato che "non c'è nessun movente di tipo razziale dietro l'aggressione ma solo la volontà da parte di un soggetto di imporre il suo dominio sul territorio".

Per il capo della Squadra Mobile Rodolfo Ruperti "più che di un tentato omicidio si può parlare di un omicidio mancato. L'unica colpa della vittima è di aver reagito, al contrario degli altri due sue connazionali, a un'aggressione scattata senza alcun motivo".

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X