stampa
Dimensione testo

Tram, prime prove in via Da Vinci e circonvallazione - Video

ma la corsa rischia di fermarsi a Palazzo delle Aquile, almeno per le prossime due settimane. Soltanto ieri, infatti, è stato trasmesso alle commissioni consiliari del Comune il contratto di servizio tra Amate l'amministrazione

PALERMO. Cominciate oggi le prove tecniche dei treni del tram sui binari che corrono lungo le line 2 (Borgo Nuovo - Stazione Notarbartolo), 3 (San Giovanni Apostolo - Stazione Notarbartolo) e 4, ovvero la circolare che collega la stazione Notarbartolo proprio con via Regione siciliana: in quest'ultimo caso si tratta della prima volta che il tram si è mosso sull'asse ferrato che raggiunge via Pollaci ad angolo con corso Calatafimi.

Ieri il direttore dei lavori del consorzio che ha realizzato l'opera ha consegnato il certificato di ultimazione del «progetto tram». E, dunque, proprio come già successo negli scorsi mesi per la linea 1 (Roccella- Stazione centrale), anche per queste altre tre linee sono partiti i test che serviranno ad ottenere il nullaosta all'esercizio da parte della Commissione di agibilità.

«Grazie alla consegna dei lavori, avvenuta entro novembre - dichiara Gianfranco Rossi, direttore d' esercizio Amat del Sistema tram città di Palermo - è prevedibile l'avvio del pre-esercizio delle linee 2 e 3, A e B, nella prima decade di dicembre».

Una corsa, quella di "Genio", che però rischia di fermarsi a Palazzo delle Aquile, almeno per le prossime due settimane. Soltanto ieri, infatti, è stato trasmesso alle commissioni consiliari del Comune il contratto di servizio tra Amate l'amministrazione guidata da Orlando, un atto necessario per far partire il tram. Letteralmente.

immagini di Marcella Chirchio

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X